• dolcintrecci
  • dolcintrecci
  • dolcintrecci
  • dolcintrecci
  • dolcintrecci
  • dolcintrecci
  • dolcintrecci
  • dolcintrecci
  • dolcintrecci
  • dolcintrecci

dolcintrecci

12 marzo 2017

 

dolcintrecci, gruppo nato nel 2010 presso una scuola di cucina, si è da subito dedicato, condividendo una comune passione, alla maglia, all’ uncinetto ed al cucito.

In uno spazio riservato, venivano organizzati incontri chiamati “maglia e biscotti”: prima si preparavano biscotti, muffin, torte o pasticcini poi, mentre queste golosità cuocevano nel forno mandando profumi deliziosi in ogni angolo, ognuno si metteva a lavorare al proprio progetto oppure, più spesso, le amiche lavoravano tutte allo stesso progetto, creando borse in fettuccia lavorate all’ uncinetto, scialli lavorati ai ferri oppure piccoli progetti di cucito, oppure ancora piccoli oggetti in lana cardata.

 

Col tempo il gruppo ha deciso di dedicarsi anche agli altri;  così le signore hanno destinato parte del loro tempo a progetti per donne sottoposte a chemioterapia, per bimbi prematuri, per i Centri di Aiuto alla Vita, per i Senza fissa dimora.

 

Da circa tre anni, si dedicano prevalentemente al reparto maternità dell’ ospedale Buzzi di Milano, in accordo con la dottoressa Cristina Villa, responsabile della Sala Parto. Insieme hanno pensato di realizzare i cappellini rossi, da mettere subito dopo la nascita per il protocollo “skin to skin”. Dopo i cappellini si sono cimentate con le copertine in lana o patchwork,  con i sacchi nanna e gli scaldacuore.

 

Gomitolo Rosa ha inviato loro, per il progetto Il Filo che unisce, cento gomitoli di lana rosa con i quali le signore di dolcintrecci creeranno deliziosi e caldi manufatti per i bimbi appena nati meno fortunati.

16 ottobre 2017

Consegnati all’ Ospedale Buzzi di Milano undici copertine neonato, una copertina lettino, quattro sacchi nanna e cinque cappellini.

Grazie, amiche, per quello che fate!