MENU
Title Image

Newsletter Maggio 2019

Gomitolorosa
Marzo 2019
DONA IL 5 x 1000 AL GOMITOLOROSA
Maggio, tempo di dichiarazione dei redditi, tempo di decidere a quale delle tante nobilissime organizzazioni impegnate nel sociale, donare il proprio 5XMILLE.
Cos’è il 5 x 1000? È una quota dell'imposta IRPEF che lo Stato ripartisce in base alle preferenze, per dare sostegno agli enti che svolgono attività socialmente rilevanti, come il Gomitolorosa onlus.
Il versamento è a discrezione del cittadino e non costa nulla! Sì, non costa nulla, ed è proprio su questo aspetto che vogliamo insistere, costa solo la vostra volontà a voler inserire il codice fiscale corrispondente alla onlus scelta, nell’apposito spazio e firmare. Noi tutti contiamo molto sulla vostra scelta al Gomitolorosa. Con i fondi che potremo ricevere continueremo a donare i nostri gomitoli TERAPEUTICI E SOLIDALI alle Associazioni e ai Gruppi di lavoro a maglia per realizzare progetti, manufatti che aiutano il prossimo, promuovere la lanaterapia negli ospedali, per alleviare l’ansia della malattia ad un numero sempre più alto di pazienti, salvare lana di scarto e quindi l’ambiente.
Contiamo su di te, dona il tuo 5x1000 al Gomitolorosa, scrivi 90063400023 nello spazio “Sostegno del volontariato, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle associazioni di promozione sociale, delle associazioni e fondazioni”, aggiungi la tua firma e il tuo dono è fatto! Grazie anticipatamente.
SCOPRI DI PIU'
VIVA LE MAMME DEL MONDO, VIVA MADRE NATURA
Questo mese vogliamo parlarvi di YARN BOMBING, di questa speciale arte di strada che avvolge di colore i luoghi pubblici delle nostre città. YARN BOMBING APRILIA è l’evento che vogliamo promuovere per il suo messaggio solidale, di amore e di denuncia che porta con sé. Il Club Donne Fuori Tempo dell’Associazione Caffè Culturale presenta questo speciale evento in occasione della Festa della Mamma, domenica 12 maggio, per celebrare Madre Natura, la mamma di tutte le mamme. Il progetto è di creare delle istallazioni temporanee realizzate ai ferri e all’uncinetto, con filati di recupero, che avvolgeranno alcuni elementi urbani e naturali, e l’intento è quello di promuovere la riscoperta delle attività manuali e sensibilizzare i cittadini alla tutela del verde. E proprio questo è il messaggio di denuncia che contiene questo evento, destare l’attenzione di tutti noi cittadini ad avere cura del verde, a rispettare Madre Natura che è intorno a noi, ma spesso “trasparente” ai nostri occhi. Con meravigliosi e coloratissime installazioni e tanti bellissimi cuori rossi del Gomitolorosa, si celebrerà Madre Natura nel giorno della Festa della Mamma a cui va tutto il nostro grandissimo e solidale abbraccio d’amore. Tutti ad Aprilia il prossimo 12 maggio per knittare insieme per le mamme, per l’amore, per la natura!
SCOPRI DI PIU'
KNITTING THERAPY ALL'OSPEDALE MAGGIORE DI CREMA GRAZIE A LA VIE EN ROSE
Era il 2014 quando il gruppo di knitters “La vie en Rose” di Crema si è attivato all'interno dell'Ospedale Maggiore per portare sostegno ai malati oncologici, con il coordinamento e la supervisione del Servizio di Psico oncologia dello stesso Ospedale e qualche anno dopo, il 20 Aprile 2016, il Direttore Generale dell’ASST di Crema, Dott. Luigi Ablondi che ancora ringraziamo, ha deliberato l’adesione al progetto di knitting therapy del Gomitolorosa, indirizzato alle pazienti oncologiche per promuovere tecniche di lavoro a maglia come pratica alternativa per la riduzione dell’ansia e prevenire il disagio causato dalla malattia.
In generale gli obiettivi del gruppo sono la promozione di un costruttivo utilizzo del tempo che si passa durante le terapie, favorire l'integrazione del malato e dei suoi familiari, valorizzare le abilità del volontario e del malato, diffondere solidarietà, rispetto e tutela dei diritti della persona.
Tanti sono i progetti solidali ai quali hanno partecipato, tra cui “Una rosa Bianca per Martina e Alessia” a supporto della campagna contro la violenza sui bambini (promossa da Latinaknitcrochet), copertine di lana rosa consegnate alla RSA di Crema, fino ad arrivare al progetto della copertina Luisella by Gomitolorosa che saranno donate al reparto di maternità all’interno dell’Ospedale Maggiore di Crema.
Il gruppo la Vie en Rose, è composto da 7 persone e fa parte dell’Associazione “Donna Sempre Onlus”, un’associazione di volontarie, a sostegno delle donne colpite da cancro al seno.
SCOPRI DI PIU'
FARFALLINE DI LANA CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA
Tutte le malattie hanno un colore-simbolo, come spiega bene Wilkipedia, forse da quando il grande Elton John decise che il rosso vivo era il colore dell’AIDS e poco dopo Estée Lauder lanciò il rosa come colore del tumore al seno. Per questo i nostri gomitoli sono in 13 colori diversi e tra di essi vi è anche un vivissimo arancione, colore della sclerosi multipla. Lo si vede vene visitando il sito dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla (www.aism.it) che da anni è impegnata su tutti i fronti aperti della malattia, dalla ricerca alla riabilitazione.
La sclerosi multipla (SM) è dovuta ad una per ora inspiegabile degenerazione delle fibre mieliniche, cioè del materiale biologico che riveste i nostri nervi e le connessioni nervose. È un fenomeno di tipo autoimmune, dove cioè gli anticorpi attaccano queste importanti strutture del nostro organismo invece di difenderle. Si calcola che nel mondo ne siano affette 3 milioni di persone, 600 mila in Europa, circa 120 mila in Italia. La malattia colpisce soprattutto le donne (il doppio rispetto agli uomini) e viene diagnosticata in genere fra i 20 e i 40 anni. Non riduce l’aspettativa di vita, ma ne influenza in modo drammatico la qualità.
I sintomi variano da persona a persona e i tre principali sono disturbi visivi (rapido calo della vista), disturbi della sensibilità (formicolii o intorpidimento di gambe e braccia), fatica e debolezza, con perdita di forza muscolare.
Il lavoro a maglia può aiutare il mantenimento della manualità in diverse pazienti con sclerosi multipla e l’associazione Ozana di Zagabria, ha quest’anno lanciato una campagna di knitting dedicato, proponendo la produzione di farfalline arancioni a sostegno dell’opera di sensibilizzazione verso questo problema. Gomitolorosa ha aderito con entusiasmo fornendo gratuitamente una grande quantità di lana arancione e invitando anche le proprie associazioni ad aderire all’iniziativa. Lo stesso ha fatto l’associazione spagnola La Iaia, che promuove come noi la lanaterapia, e così centinaia di farfalline arancioni di lana sono volate da Roma e da Madrid verso la capitale della Croazia per la cerimonia conclusiva della campagna.
Un primo incoraggiante esperimento di collaborazione del gruppo EWE (European Wool Exchange), costituitosi a Roma in modo informale durante la recente Giornata di Studio di Gomitolorosa a fine marzo. Ne fanno parte, oltre all’Italia che lo ha lanciato, Spagna, Croazia, Regno Unito, Cipro e Grecia e intende promuovere a livello europeo la trasformazione delle nostre lane autoctone da rifiuto a risorsa.
SCOPRI DI PIU'
Testi a cura di Ivana Appolloni
www.gomitolorosa.org
Se non vuoi più ricevere la newsletter, rimuovi l'iscrizione.

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetta e chiudi' acconsenti al loro utilizzo.
Senza consenso alcune parti del sito non vengono visualizzate.
Per maggiori informazioni leggi qui l'informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi