MENU
Title Image

Studio&Ricerca

Giornate Studio sul recupero della lana e le diverse possibilità di valorizzazione

Anche la lana autoctona in esubero può avere una seconda vita ed essere di nuovo valorizzata in tanti modi: seguendo ad esempio il percorso dell’economia circolare, quello della lanaterapia – knitting therapy – spesso usata anche negli ospedali per il recupero del benessere psico-fisico dei pazienti o incrociando il mondo della moda ecofriendly. Di questo e di tanto altro si parla nelle GIORNATE STUDIO promosse dal Gomitolorosa dal titolo “Salute individuale, benessere ambientale e solidarietà sociale” in collaborazione con Agenzia Lane d’Italia e Legambiente, e che vede confrontarsi diversi esperti provenienti da più settori e rappresentanti del mondo delle associazioni, proprio sul caso del recupero della lana.

 

Obiettivo degli incontri è quello di porre l’attenzione sulla valorizzazione della lana autoctona e il suo recupero in Italia, e al tempo stesso analizzare proposte e contenuti in campo medico e le possibili risposte indicate da progetti e sperimentazioni portate avanti su più fronti, da quello tessile industriale alla valorizzazione degli scarti della lana, come ammendante o ancora come rimedio per le maree nere.

 

La lana autoctona in esubero se giustamente valorizzata può diventare valido sostegno agli allevatori, veri custodi dei territori, e utile strumento per il recupero di quei saperi artigianali che oggi rischiano di andare perduti. Come quello del lavoro a maglia, che Gomitolorosa propone quale utilizzo terapeutico per il recupero psico-fisico delle persone, un’attività innovativa per migliorare la qualità di vita di pazienti e combattere lo stress in generale, che conta oggi su una rete ormai diffusa sul territorio nazionale. Prossimo appuntamento a Biella ad ottobre.

Giornata studio Gomitolorosa

Knitting, yoga, mindfullness: studio EEG commissionato all’Università di Reading in Inghilterra

Abbiamo commissionato all’Università di Reading uno Studio EEG per dimostrare che il KNITTING ha effetti benefici sulla mente e sul corpo simili alla MINDFULNESS.

Gomitolorosa, si sa, sostiene il lavoro a maglia quale strumento terapeutico per il recupero individuale del benessere psico-fisico. Come lo sostiene? Donando ad Ospedali, Associazioni e Gruppi amatoriali di lavoro a maglia i propri gomitoli, che da oggi vogliamo definire SOLIDALI e TERAPEUTICI.

 

Tante sono le testimonianze di apprezzamento del nostro lavoro e dei numerosi effetti benefici che le persone ricevono dal lavoro a maglia. Ci teniamo moltissimo a valorizzare questo aspetto medico, di terapia alternativa. Avremmo anche potuto continuare ad affermare con totale tranquillità che il lavoro a maglia fa bene, ce lo dicono tutti, ne parlano tutti.

Ma il Gomitolorosa vuole produrre l’evidenza scientifica della lanaterapia e dunque ha commissionato una ricerca per esplorare gli effetti del lavoro a maglia sulla mente con un studio EEG (elettroencefalogramma) a cui verranno sottoposte 40 persone, prima e dopo aver lavorato a maglia.

knitting yoga

Una ricerca che seguirà l’Università di Reading in Inghilterra, tra le 200 migliori università al mondo e fra le prime dieci a livello nazionale per la ricerca, grazie ad una donazione ricevuta da una donna molto vicina al nostro mondo e che crede nell’importanza della ricerca in tutti i campi.

“Abbiamo avviato la fase pilota di una ricerca scientifica rigorosa sugli effetti del lavoro a maglia (knitting) sulla mente”

 

ci racconta Alberto Costa, Presidente Gomitolorosa –

 

“Grazie al contributo mirato di una nostra generosa donatrice, l’Università di Reading in Inghilterra studierà 40 volontarie che lavorano a maglia abitualmente con specifici tests neurologici (compreso un encefalogramma pre e post knitting). I dati preliminari fanno pensare che il lavoro a maglia possa portare la mente ad uno stato di quiete simile a quello indotto dalla meditazione e dallo yoga, con la differenza importante che alla fine si ha anche una bella sciarpa o una coperta!”.

 

I primi risultati ad ottobre 2019. Stay tuned!

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetta e chiudi' acconsenti al loro utilizzo.
Senza consenso alcune parti del sito non vengono visualizzate.
Per maggiori informazioni leggi qui l'informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi