MENU

Quando la filantropia cambia la vita – Dalla rubrica del Presidente.

Se giovedì 8 ottobre di questo turbolento 2020 sarà una data quasi storica per Gomitolorosa, è perché quel giorno segna una svolta straordinariamente importante per la nostra associazione.

 

Con grandi mascherine e piccoli brindisi al prosecco ci ritroviamo con un po’ di emozione nello storico cortile di Palazzo Del Drago, in via delle Quattro Fontane, a Roma, per tagliare il nastro di rito della nuova sede, completamente rinnovata.

 

Vale la pena di venirci a trovare per il piacere di salire da piazza Barberini, oppure per cogliere l’occasione di andare una volta a vedere i giardini del Quirinale, a due passi da noi, modestamente.

 

Questa giornata per noi così importante ha origini lontane. Incontrai per la prima volta la Principessa Laudomia Del Drago nel 1980, nello studio del mio maestro, Umberto Veronesi. Quell’affascinante signora, che presto mi chiese di darle del tu e di chiamarla con il diminutivo con cui era conosciuta, Domietta, aveva scoperto di avere un tumore al seno.

 

Da donna di mondo qual’era aveva subito preso aerei per Londra e New York, forse accompagnata dal suo grande amore, Gianni Agnelli, alla ricerca della cura migliore.
E lì accadde qualcosa di molto raro nel mondo della medicina: i colleghi che incontrò furono così onesti dal dirle che invece era a Milano che doveva andare, perché era al nostro Istituto dei Tumori che si stava sperimentando una nuova tecnica chirurgica rivoluzionaria che toglieva il tumore senza più togliere tutto il seno.

Da allora Domietta non ha mai smesso di sostenerci, di chiederci se avevamo bisogno di fondi, di contatti, di supporto e divenne la nostra ambasciatrice nel mondo. Ci consentì di fondare la Scuola Europea di Oncologia, nel 1982, e ne divenne la prima Presidente, con me appena trentenne alle prese con i compiti pratici di direttore.

Diventammo amici veri, ci siamo sentiti regolarmente per decenni, fino all’anno scorso, quando silenziosamente ci ha lasciati, tenendo fino all’ultimo sulle sue bellissime gambe la nostra copertina Luisella. Gomitolorosa le piacque subito e ne parlò con entusiasmo a sua figlia Donella. Oggi tocca a lei guidare Palazzo Del Drago ed è grazie a lei se ora abbiamo lì la nostra sede, in quella che fu una delle storiche librerie di Roma e che oggi ha in vetrina i nostri gomitoli colorati e i fantastici manufatti di lana che ci arrivano da tutta Italia.

 

Grazie Domietta,
grazie Donella,
Gomitolorosa
non vi deluderà!

Alberto Costa

Laudomia Del Drago
Donella Bossi Pucci

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetta e chiudi' acconsenti al loro utilizzo. <br>Senza consenso alcune parti del sito non vengono visualizzate.<br> Per maggiori informazioni leggi qui l'informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi