MENU

Insieme a Loto Onlus contro il tumore ovarico – Nuovo progetto di maglia solidale.

Loto è un’associazione no profit che nasce con il preciso intento di colmare un vuoto informativo e di consapevolezza sul carcinoma dell’ovaio (www.lotonlus.org).

Ogni anno in Italia vengono diagnosticati circa 5.200 nuovi casi di carcinoma ovarico.

La sopravvivenza a 5 anni dalla diagnosi è bassa, pari al 39,5%, poiché la maggior parte di queste forme tumorali viene diagnosticata in forma avanzata. Il cancro ovarico rappresenta circa il 30% di tutti i tumori maligni dell’apparato genitale femminile.

Le forme epiteliali sono le più frequenti (60%) e colpiscono le donne sia in età riproduttiva sia in età avanzata. I principali fattori di rischio delle forme epiteliali sono legati all’assetto ormonale e all’ovulazione. Un aumento del rischio è stato registrato infatti in donne in postmenopausa trattate con terapia ormonale sostitutiva (estrogenica) per lungo tempo (>10 anni). L’aver avuto gravidanze multiple, l’allattamento al seno e un prolungato impiego di contraccettivi orali riducono il rischio. In particolare, donne con pregresse gravidanze multiple presentano una riduzione del rischio di circa il 30% rispetto a donne che non hanno partorito.

 

Gomitolorosa, da sempre attenta al benessere delle donne, è lieta di lanciare questo nuovo progetto di maglia solidale che ha obiettivi molto importanti: sensibilizzare tutte le donne sull’importanza dell’informazione e aumentare la consapevolezza su questa patologia così subdola, dimostrare la calda e puntuale solidarietà degli Amici de IL FILO CHE UNISCE a tutte le pazienti con un tumore ovarico e fornire a Loto Onlus un sostegno concreto.

 

Ottanio è il colore scelto per questo nuovo progetto di maglia solidale ed è il colore che rappresenta questa patologia, secondo un codice internazionale che associa colori a malattie, e che ha dato vita ai 14 colori della gamma solidale e terapeutica Gomitolorosa.

14 gomitoli

L’Associazione di volontariato LOTO – uniti contro il tumore ovarico mette in campo una serie di attività destinate alle pazienti che attraversano il percorso di malattia e in questo ambito ha inserito anche la LANATERAPIA. Forse ricorderete quando nella newsletter dello scorso marzo abbiamo annunciato questa nuova partnership all’insegna del benessere, grazie alla quale è stato possibile implementare il progetto in favore dei pazienti della SSD Oncologica Medica Addarii – DH Oncologico, Policlinico Sant’Orsola-Malpighi, Bologna, diretti dal Dr. Claudio Zamagni, dal titolo “Un percorso di medicina non convenzionale: attivare la resilienza nel processo di cura. Il valore aggiunto del pensiero positivo”, con la sperimentazione della “Lanaterapia in corsia”. Certamente la pandemia da Covid-19, il lockdown e tutto quello che ne è conseguito, non ci ha permesso di proseguire nella sperimentazione, ma auspichiamo di tornare presto ad impegnarci in questo progetto in cui crediamo particolarmente.

 

Quasi 2.000 gomitoli ottanio saranno messi a disposizione di questo progetto di maglia solidale e potranno essere richiesti da gruppi, singoli, associazioni, amanti del lavoro a maglia e della solidarietà per realizzare un bellissimo coordinato con basco all’uncinetto e sciarpa ai ferri!.

Basco Ottanio - Loto
Progetto di Lidia Miotto
Sciarpa ai ferri Ottanio -Loto
Progetto di Marina Fornaro

Ecco le tempistiche: consegna dei gomitoli a chi ne farà richiesta dal 20 novembre 2020 al 31 marzo 2021; spedizione dei manufatti realizzati all’indirizzo indicato entro il 30 aprile 2021. La Giornata Mondiale del tumore ovarico si celebra l’8 maggio in tutto il mondo e IL FILO CHE UNISCE si farà trovare pronto anche per questa occasione!

KNITTA LA LANA, SCALDA LA VITA.

Questo sito utilizza i cookie, anche di terze parti: cliccando su 'Accetta e chiudi' acconsenti al loro utilizzo. <br>Senza consenso alcune parti del sito non vengono visualizzate.<br> Per maggiori informazioni leggi qui l'informativa completa

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi